prezzo-oro-vendita-valutazione

Il reale prezzo dell’oro: guida ufficiale (per vendita e valutazione)

È molto frequente possedere degli oggetti in oro ed è lecito il desiderio e la curiosità di scoprire quanto valga quella quantità di oro e, nel caso in cui non lo si utilizzasse, quale sia il momento migliore per venderlo e riuscire a guadagnarci qualcosa.
Questa breve guida proverà a fare un elenco di tutto ciò che serve sapere per valutare al meglio il proprio oro in caso si pensi a una vendita e, soprattutto, per evitare di incappare in truffe da parte di chi è esperto nel campo di questo prezioso metallo.

I passaggi fondamentali per la quotazione dell’oro

Il valore dell’oro – soprattutto di quello usato o lavorato – è il processo di differenti procedure e tappe minuziose che conferiscono a quel valore la migliore credibilità possibile. Questo iter è denominato quotazione e viene svolto da istituti finanziari internazionali col compito di raccogliere i dati e inviarli, tramite l’OTC, alla Borsa di Londra. Successivamente, essa pubblicherà la quotazione finale dell’oro equivalente al prezzo oro al grammo per due volte al giorno sui propri portali.

Tutte le transazioni commerciali relative all’oro a livello internazionale e mondiale, avvengono con un unico riferimento standard e nessuna differenza di guadagno o perdita. La quotazione si divide precisamente, però, in due fasi che si succedono dal punto di vista temporale: la caratura e il fixing.

  • La caratura è il processo che permette di conoscere quanto oro puro è realmente presente nella quantità totale di oro da valutare.
  • Il fixing è la quotazione finale e ufficiale del prezzo dell’oro su tutti i mercati, per poter procedere con tutte le transazioni commerciali.

Questo processo a step riguarda la quotazione del prezzo ufficiale dell’oro nuovo, mentre, per quanto riguarda quello usato o lavorato, si stabilisce in base al valore del nuovo ma dipende e varia a seconda dell’operatore di Compro Oro a cui ci si affida.

Cosa considerare nel processo di quotazione?

Oltre alla differenza tra oro nuovo e oro usato, i maggiori esperti di oro e metalli preziosi in generale e della loro quotazione, conoscono alla perfezione anche una serie di numerosi e imprevedibili fattori che influenzano il prezzo ufficiale dell’oro pubblicato in borsa quotidianamente: valori che variano nella stessa giornata e anche di molto, e sono spesso causa di disguidi, fraintendimenti o truffe.

Per fuggire da queste ultime, però, innanzitutto bisogna abbattere alcuni luoghi comuni che confondono le idee e ingannano durante il processo di valutazione, come la falsa differenza tra oro giallo e oro bianco: il colore dell’oro è una caratteristica dovuta alla presenza di altri metalli nella sua lavorazione e alla loro quantità, ma se l’oro puro è presente nelle medesime stime, anche la quotazione sarà la stessa (sia che si tratti di un oggetto in oro giallo che in oro bianco).

Risolto questo frequente dubbio, occorre elencare tutti quei fattori che influenzano il prezzo dell’oro al grammo e per cui risulta assai difficile avere la certezza di aver ricevuto il trattamento migliore dal proprio operatore di Compro Oro. Questi fattori riguardano, infatti, la crescita economica dei Paesi, il fenomeno dell’inflazione, il potere delle banche centrali, la presenza di guerre, i valori in crescita o ribasso della Borsa, la geopolitica e tutti quegli aspetti in continuo aggiornamento sullo scenario mondiale.

Come fare per non sbagliare nella valutazione?

Cosa occorre fare per rivolgersi ai migliori operatori di Compro Oro in circolazione? Per avere una percentuale bassa di errore e riuscire a valutare al meglio tutte le possibilità, l’unico modo è quello di stilare una classifica di tutti i Compro Oro presenti nella zona di interesse e cominciare a vagliare tutte le differenze e i pro e i contro di ciascuno. È bene conoscere la quotazione dell’oro usato del momento in cui ci si accinge a fare l’operazione e cominciare a evitare tutti i Compro Oro che annunciano di non poter stimare già un valore da subito o che, addirittura, si vantano di offrire un valore stimato superiore (o anche uguale) a quello presente in quel momento in Borsa: si tratterà certamente di una notizia ingannevole.

Resterà, dunque l’opzione di scegliere in base alle offerte già preannunciate online o sulla piattaforma di cui ci si è serviti per trarre queste informazioni. Ultima, ma non per importanza, alternativa è quella di considerare la metodologia Orolive, una valutazione dell’oro che si basa sulla quotazione dell’oro al grammo in tempo reale e su altri specifici accorgimenti tecnici con strumenti all’avanguardia. Questo processo è presente nella sede a Roma: ai clienti è offerto un monitor dimostrativo del valore (in tempo reale, appunto) dell’oro in Borsa, in collegamento diretto con la Borsa di Londra così che qualunque cliente possa essere informato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *