Internet Banking, ecco cosa fare quando fallisce una banca

Che cosa succede quando chiude o fallisce la banca che gestisce l’Internet Banking? Cosa succederà dei nostri dati e delle nostre credenziali di accesso? Che cosa avviene quando l’istituto bancario dove abbiamo aperto il nostro conto corrente tradizionale e online viene trasferito o inglobato di un’altra banca? Ce lo spiega Anee che racconta la chiusura di un servizio online efficace, Claris Banca attivato da Veneto Banca e Apulia Banca.

Entrambi i nomi sono stati inglobati dal Gruppo Intesa Sanpaolo per effetto di una liquidazione coatta amministrativa. I clienti che gestivano da clarisbanca il loro conto corrente devono rivolgersi alla filiale solita per chiedere il nuovo accesso con informazioni sulla nuova piattaforma che non risponderà più a Veneto Banca e Banca Apulia.

Da Claris Banca a Intesa Sanpaolo

Non è la prima volta che nello scenario bancario nazionale la chiusura di un istituto porta i risparmiatori abituali ad un altro nome per effetto di un trasferimento debitorio o una liquidazione coatta. Una serie di meccanismi nazionali e comunitari protegge i risparmiatori da questi avvenimenti, assicurando il controllo dei loro soldi con un servizio di conto corrente sostitutivo, un Internet Banking nuovo o diverso che rispetta i requisiti precedenti. I dati rilasciati verranno trasferiti e sempre protetti dalle leggi sulla privacy, le credenziali online cambieranno e saranno trasferite in un nuovo server anti hacker.

Per Internet Banking, intendiamo una piattaforma online dove il cliente risparmiatore non solo può accedere comodamente da casa sua al suo conto corrente, un servizio intuitivo e privilegiato per attivare altre opzioni bancarie e finanziarie legate a investimenti, casse di risparmio diverse, prestiti, mutui, carte di credito o card, eccetera.

Come spiega Anee, Intesa Sanpaolo ha messo a disposizione dei clienti di Veneto Banca e Banca Apulia tutti i suoi strumenti migliori, dai più importanti e nuovi a quelli essenziali. Si protrà quindi:

  • conoscere la situazione economica e finanziaria di ogni momento richiedendo saldo, estratto conto periodico, invio automatico di sintesi finanziarie e estratti ordinari.
  • Pianificare le spese quotidiane e controllare le operazioni effettuare, ciò comportà la possibilità di poter accedere a nuovi prodotti finanziari

Claris Banca era una realtà di Internet Banking Mobile, con un’app disponibile su iOS e Android si poteva accedere da smartphone al proprio conto corrente. Si cambia nome ma non servizio perchè anche Intesa Sanpaolo rende disponibile l’accesso immediato tramite App e Sito Web.

È possibile entrare ancora nell’account Claris Banca?

Claris Banca, Veneto Banca e Apulia hanno rilasciato delle informazioni importanti per gli ex clienti, con dei numeri da contattare e Banca Intesa Sanpaolo come riferimento. L’accesso per qualcuno potrebbe essere ancora disponibile all’url originale, gli ex istituti però consigliano di evitare l’ingresso in quanto non più protetto da certificati SSL aggiornati. La navigazione quindi non è sicura, i dati possono essere rubati e trasmessi a persone malintenzionate.

I numeri da contattare sono i seguenti:

  • 800.303.303 dall’Italia
  • +39 011.80.19.200 dall’estero.

Gli orari sono molto ampi perché questi numeri rispondono anche a casi di emergenza come furto di dati, problemi di accesso e altre emergenze. Quindi, da lunedì a venerdì dalle sette di mattino fino alle 24.00. Sabato e domenica con orario ridotto, dalle nove del mattino fino alle diciannove di sera.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *