A cosa serve una mappa catastale? Come ottenerla?

L’importanza dell’estratto di mappa

Se abbiamo intenzione di vendere il nostro terreno o desideriamo acquistarne uno, allora quasi sicuramente desideriamo effettuare tutte le verifiche necessarie per evitare di incorrere in problemi futuri difficili da risolvere.

Probabilmente ci siamo già informati sui controlli necessari da fare, e tra questi ci è stato suggerito di richiedere un estratto di mappa, conosciuta anche come mappa catastale. Di cosa si tratta? E soprattutto qual è il modo più semplice per ottenerla? In questo articolo daremo risposta a queste domande, offrendo anche qualche utile consiglio su cosa valutare prima di vendere un terreno.

Innanzitutto bisogna specificare che la mappa catastale è una rappresentazione grafica non solamente del terreno, ma anche dei terreni adiacenti allo stesso. Si può verificare anche la presenza di fabbricati e la loro suddivisione in particelle.

Grazie all’estratto di mappa sarà pertanto possibile stabilire esattamente quali sono i confini del terreno e verificare che i fabbricati che sono realmente presenti sulla superficie siano stati dichiarati.

Si tratta pertanto di un documento importante che viene spesso presentato o richiesto nel caso di compravendite. Sulla mappa deve inoltre essere presente il nome del proprietario dell’appezzamento e del fabbricato, oltre alla suddivisione di quest’ultimo e, qualora fosse il caso, il nome dei diversi proprietari.

Ma qual è il modo più semplice per ottenere una mappa catastale?

Come ottenere una mappa catastale

Oggi tramite EasyVisure è possibile richiedere “un estratto di mappa o mappa catastale ” ad un costo veramente minimo ed in tempi rapidi. EasyVisure è una delle migliori piattaforme per ottenere in pochissimo tempo mappe, visure catastali, ma anche visure targa per auto, indispensabile prima di effettuare l’acquisto di un’auto.

Cosa sapere prima di vendere un terreno

Prima di vendere un terreno è buona norma cercare di stabilire il prezzo di vendita più idoneo. Un consiglio è quello di non affidarci esclusivamente al prezzo stimato dall’agenzia immobiliare, che ha come interesse primario quello di portare a termine in tempi rapidi la transazione. Questo potrebbe spingere l’agenzia a proporre un prezzo più basso di quello oggettivo.

Alcuni fattori che possono incidere sul prezzo di un terreno sono la presenza o meno di un pozzo, il tipo di coltura presente e la possibilità che questo diventi un terreno edificabile.

Esiste infatti una sostanziale differenza di prezzo tra un terreno agricolo ed uno edificabile. Anche quando si parla di terreni agricoli, comunque, il prezzo di quest’ultimo tende a salire se nelle vicinanze ci sono altri terreni edificabili, perché ci sono più possibilità che nel futuro lo possa diventare anche il terreno in questione.

Posizioniamo l’annuncio su un sito di vendite immobiliari per velocizzare il tutto. Inseriamo tutte le informazioni necessarie, tra cui la superficie, il tipo di coltura presente, il posizionamento, etc. Per facilitare la localizzazione possiamo inserire l’estratto di mappa, che renderà chiara l’estensione, i confini e la forma dell’appezzamento. Quanti più dettagli inseriamo nell’annuncio, tanti più clienti realmente interessati ci contatteranno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *